Porcellane della collezione Mosca. Il servizio napoleonico

a cura di Antonio Brancati, Claudio Giardini
Quaderno n.9 della Fondazione Scavolini
Fondazione Scavolini, Pesaro 1997

Il volume documenta consistenza e vicende storiche di un servizio di porcellana francese donato a Francesco Maria Mosca da Napoleone Bonaparte, e segue idealmente il Quaderno n.3 che aveva per titolo Le collezioni di Palazzo Mosca a Pesaro. Tessuti e merletti.
Con quella pubblicazione, edita net 1989, iniziava infatti la sistematica indagine del grande patrimonio di oggetti d'arte diversi appartenuti alla famiglia Mosca, che la nobildonna Vittoria Mosca Toschi lasciò net 1885 alla municipalità pesarese, insieme a! suo palazzo urbano di via Rossini.
Vittoria aveva donato l'edificio e le ricche collezioni di opere d'arte e di fine artigianato conservate al suo interno, perché l'insieme costituisse un complesso didattico-museale, nella convinzione, come ella ebbe a scrivere net testamento, "dell'utilità che può derivarne alla studiosa gioventù" dall'esposizione di tanti eleganti oggetti diversi. La visita alle collezioni raccolte nel bel palazzo doveva stimolare la propensione al lavoro di qualità nei giovani con vocazione artistica e scarse possibilità di acquisire una formazione del gusto.

In questa propensione filantropica si coniugavano impulsi diversi. Dell'artigianato di qualità, Vittoria aveva consuetudine come collezionista e fruitrice. Veniva del resto da una famiglia che aveva rappresentato una delle maggiori committenze cittadine per it settore e che aveva anche promosso l'innovazione artigianale, proprio attraverso l'imitazione di esperienze realizzate altrove.
Per qualche anno I'istituzione immaginata da Vittoria ebbe effettivamente vita con la denominazione di Museo Artistico Industriale di Pesaro.
Una realtà però durata pochi anni, tra la fine dell'Ottocento e l'inizio del secolo successivo, a cui la parola fine fu posta dalla necessità di ambienti per gli uffici dell'amministrazione comunale.


Indice:
  • Antonio Brancati
    Pesaro: luci e ombre prima e dopo l'arrivo di Napoleone Bonaparte

  • Anne Lajoix
    Un dono francese ad un cittadino di Pesaro. II servizio Mosca

  • Claudio Giardini
    Un servizio di porcellana francese nel contesto museale pesarese

  • Claudio Giardini
    Schede
    Bibliografia

I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Info